NOTA DEL REDATTORE: LA VITA SULL’ACQUA

“L’acqua è bagnata?”La domanda peculiare, apparentemente ovvia, in realtà ha scatenato un dibattito virale su Internet durante la quarantena dello scorso anno. (In nostra difesa, cos’altro dovevamo fare? Mentre una rapida ricerca su Google rivela che le persone continuano ad avere opinioni contrastanti su questo argomento, una cosa su cui possiamo sperare di essere d’accordo è che oltre il 70% della superficie terrestre è inghiottito dall’acqua. Secondo il Bureau of Reclamation, però, solo lo 0,009 per cento si trova all’interno dei laghi che punteggiano le nostre comunità. Ciò significa che se cinque galloni rappresentassero tutta l’acqua della terra, i laghi d’acqua dolce rappresenterebbero solo un terzo di un cucchiaino. Lascia che si impregni.

Dato che la statistica, mettere radici in un luogo dove diversi laghi sono solo un breve trekking dalla nostra casa-a volte situato nel nostro cortile-è un lusso raro. Personalmente, sono fortunato ad avere quasi due dozzine entro un raggio di 5 miglia dalla mia dimora suburbana meridionale. (Mio marito dice che il suo preferito per il kayak e il pesce è Orchard Lake, ma non dirgli che te l’ho detto!)

Non solo l’acqua del nostro pianeta ospita centinaia di migliaia di specie conosciute e sconosciute di fauna marina, ma svolge anche un ruolo critico all’interno delle nostre case. Usiamo l’acqua per cucinare i nostri pasti, pulire i nostri vestiti, innaffiare i nostri prati e giardini, e altro ancora. Proprio come la funzionalità dell’acqua ha una miriade di forme, così fa il design delle case che costruiamo per celebrarlo—dal moderno ed eclettico al classico e rustico, non c’è carenza di stili che corrispondono alla sua versatilità di vasta portata.

Quella diversità di design è orgogliosamente esposta in questo numero estivo di Midwest Home. E anche se non sono cresciuto in una dimora in stile tradizionale sul lago Minnetonka o in cabina getaway su Upper Gull Lake (entrambi trovati in queste pagine), sono cresciuto in una piccola città fluviale lungo il possente Mississippi. Fino ad oggi, mi piace l’opportunità di visitare la casa, o la cabina di mio nonno sul lago di Spalato o la terra del padre vicino al lago Pepin. Ogni volta che sono lì, quel terzo di un cucchiaino riempie la mia tazza fino all’orlo.

Ma ammetto, fino a quando non ho messo insieme questo problema, non mi sono reso pienamente conto di quanto sia speciale vivere in questa gloriosa terra di non 10.000, ma 11.842, laghi. Era il dolce promemoria di cui avevo bisogno per apprezzare come le qualità vivificanti dell’acqua non possano essere misurate o quantificate-né i ricordi che crea quando si gode il tempo trascorso vicino o su di esso.

Lascia un commento