UN GIARDINO DI SAN PAOLO SUBISCE UN’EVOLUZIONE ORNAMENTALE

Anche se ricorda con affetto gli orti terrazzati del nonno italiano, la “piccola serra di vetro” di sua nonna per la coltivazione di begonie e fucsie e l’amore di sua madre per il giardinaggio in stile giapponese, Katherine Tane ammette di non aver continuato l’eredità fino a quando lei e la sua famiglia si trasferirono a St. Anthony Park a St. Paul. Il cortile era tutto all’ombra, aggiunge, ” quindi, è lì che sono entrato nel fogliame, nella consistenza e nella forma, perché è praticamente tutto ciò che puoi avere all’ombra.”

Cresciuto in California, Tane è diventato così innamorato con il giardinaggio in Minnesota ha preso un lavoro pomeriggio a Highland Nursery. È lì che ha incontrato Scott Endres e Dean Engelmann, anni prima che avrebbero lanciato la loro impresa, Tangletown Gardens.

Nel 2002, Tane e suo marito hanno acquistato una nuova casa con più spazio per il giardinaggio e i loro due figli in crescita. Il cortile, dice, “era un giardino volontario “e” con questo, intendo il precedente proprietario lasciare qualsiasi cosa crescere ovunque. Era un bel po ‘ con cose strane che spuntavano ovunque.”

Il primo ordine del giorno è stato quello di sbarazzarsi di 17 abeti malati—che ha aperto una magnifica vista a sud e la valle del fiume. Successivamente, Endres e Englemann iniziarono a” creare una tela con cui lavorare”, ricorda Endres. La coppia aveva appena aperto Tangletown Gardens e sono stati impegnati in alcuni progetti di paesaggio per le persone che conoscevano.

“Katherine voleva uno strato di base con cui lavorare”, spiega Endres. “Abbiamo creato un bellissimo design simile a un parco con boschetti più grandi, gruppi di piante e interessanti combinazioni di alberi e arbusti che si muovono coesi da un’area all’altra e si evolvono e migliorano nel tempo. Consistenza, forma e tono: è così che andiamo”, continua. “I fiori vanno e vengono, ma il fogliame è costante e crea un giardino che è rilassante e tranquillo.”

Ecco un’istantanea: nella parte anteriore della casa è un semicerchio di Prairie Fire crabapple, seguito da alberi con varie forme e trame di corteccia. Nelle vicinanze, diverse tonalità di verde tra fogliame sfocato, foglie a pale, foglie lobate e sempreverdi entrano in vista. Pino bianco, cipresso russo (un bellissimo sempreverde pizzo arruffato), e cumuli di catmint, prateria dropseed, orecchie di agnello, peonie bianche, ligularia, ortensia foglia di quercia, e azalee completano le sue piantagioni.

“È tranquillo, a differenza dei giardini in cui salti di fiore in fiore”, dice, aggiungendo che ama piantare strisce dello stesso materiale. “[Presta] una calma al giardino. Uso colori blu-verdi e salvia, con fogliame rosso-arancio come contrasto.”In autunno, il boschetto di pioppi tremuli, per esempio,” getta le sue foglie rosse come kimono.”

Il cortile comprende un acero coreano e bluestone impilati con cipolla annuendo e yucca. I gradini di pietra attraverso il prato conducono alla scogliera, dove i sentieri di ghiaia si snodano tra bande di Monardia (balsamo d’api), arbusti di alberi di Ninebark e più ligularia. C’è un corniolo pagoda, una quercia Burr, Maackia amurensis, e pini esemplari “come zio Fogy per la sua forma,” Tane dice.

” Un processo di progettazione altamente collaborativo lo ha reso un giardino molto personale”, aggiunge. Uno dei suoi collaboratori chiave è stato il compianto Steve Burzynski, un giovane architetto paesaggista Tane incontrato quando è stata poi impiegata a Tangletown. (“Ah, sì! Per ottenere lo sconto per le piante!”lei dice.)

“Steve ha trascorso 17 anni a sviluppare il giardino con me”, aggiunge. Burzynski non solo ha costruito i muri di pietra, i gradini e il patio, ma ha anche progettato i contenitori in acciaio hardscaping e corten. “Discuteva con me progetti, progetti e piante”, dice Tane. “È l’anima di questo giardino.”

” I giardini non sono mai veramente finiti”, dice Endres. “Sono sempre in costante evoluzione. Il giardino di Katherine, 20 anni dopo, dimostra che iniziando con un buon piano generale e uno strato di base, non devi mai fare troppi passi indietro.”

Mentre Tane promette al marito ogni anno che ha fatto, quest’anno pensa di esserlo davvero. “Il giardino riflette la mia crescita in California, quindi non è il tipico giardino perenne del Minnesota. Piuttosto, è un giardino ornamentale costituito da forme di piante, colori del fogliame e trame con non molte fioriture. Trasmette una sensazione di ritiro molto riposante e rilassante.”Ma, aggiunge,” Se scopro un nuovo impianto, devo provarlo!”

Lascia un commento